Home venerdì 31 ottobre 2014

Informazioni

Due concerti nel programma di RESTATE per i bambini degli orfanotrofi di Tula

Veramente una grande Agatha - hai saputo entusiasmare i fortunati che hanno deciso di venire al concerto - ti ringraziamo tantissimo

 

grazie a tutti gli amici della Corale EsseTi Major, diretti dal maestro Matteo Grulli,

siete stati splendidi in tutti i sensi

 

-----------------------------------------------------------------------------------------

 

Concorso a premi intitolato “VINCI CON IL SOLE” -  PREMIAMO LA TUA CREATIVITA' -

 

LE FRASI VINCITRICI.
1) CON MILLESOLI... NON SI E' MAI SOLI
2) NOI MILLESOLI... VOI MILLE CUORI
3) NOI SIAMO I "SOLI" CHE ILLUMINANO IL MONDO DI MILLE COLORI
4) SE MILLESOLI AIUTERAI, TANTI SORRISI IN CAMBIO AVRAI
5) QUI TROVERAI AMORE E IL SOLE NEL TUO CUORE

LE FRASI ERANO TUTTE MOLTO BELLE - SU FACEBOOK NE PUBBLICHEREMO ALTRE. TANTISSIMI RINGRAZIAMENTI A TUTTI QUELLI CHE HANNO PARTECIPATO SIA CON LE FRASI CHE CON GLI AIUTI

 

----------

 

 

QUESTI SONO ALCUNI DEI BAMBINI CHE VORREBBERO VENIRE IN ITALIA CON NOI E CHE ALZANO IL SOLE PER DIMOSTRARCI IL LORO AFFETTO.

"SE DENTRO DI TE HAI TANTO DA DARE  NOI SIAMO QUI"

NON TARDARE... TI STIAMO ASPETTANDO

 

A PARTE IL PRIMO DA SX, TUTTI QUESTI BAMBINI SONO VENUTI IN ITALIA E FRA DI LORO UNA E' ANCHE STATA ADOTTATA.

QUELLA CHE SEGUE E' UNA LETTERA SCRITTA IN DICEMBRE 2013, DI UN RAGAZZO CHE E' STATO IN ITALIA ALCUNI ANNI FA E CHE ABBIAMO RINCONTRATO DOPO TANTO TEMPO A OTTOBRE 2013 QUANDO SIAMO STATI IN RUSSIA:

traduzione:


Salve. Mi chiamo Nikolaj, ho 22 anni e sono nato in una cittadina della provincia di Tula, che si chiama Aleksin. La città si trova sul fiume Okà. Qui la natura è bella. Sono un ex-convittore della scuola-internato provinciale di Tula per bambini orfani e bambini rimasti senza il sostegno dei genitori. Sono entrato in questa scuola quando avevo 11 anni.. La scuola si trova nella città di Tula. Vorrei raccontarvi della mia vita in questa scuola.

Appena vi sono entrato i primi giorni io ero molto triste e avevo una gran voglia di tornare a casa dai miei genitori. Ma ben presto ho capito che nella scuola non si stava poi così male come mi era sembrato all'inizio. Vi vivevano in quel periodo più di 200 ragazzi. io mi sono subito affiatato con i compagni di classe. Nell'insegnamento ho avuto i miei successi: meglio di tutto io riuscivo in matematica. Fin da bambino ho capito che riuscivo molto rapidamente ad eseguire mentalmente addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione. Dopo le lezioni io ero attivo in diversi circoli sportivi e diverse sezioni. C'erano: studio teatrale, giornalistica, scherma storico (?). Mi piace molto leggere e tutto il tempo libero lo dedicavo alla lettura di diversi libri.

Vorrei descrivere quel tempo quando per la prima volta sono volato in Italia. avevo allora 14 anni e mi rallegrai molto quando seppi che in estate io come altri ragazzi in estate sarei volato in un altro paese. Aspettavo quel giorno con impazienza ed ecco che è arrivato. La prima cosa che ho notato quando siamo usciti dall'aereo è stata che la temperatura dell'aria è molto più calda che in Russia. Poi in albergo mi sono reso conto del tutto di essere in un altro paese. All'inizio mi risultava strano che attorno a me la gente conversasse in una lingua a me allora incomprensibile. Provavo disagio a non capire quello che dicevano. In seguito ho iniiziato a studiare su un piccolo manuale di conversazione per sopperire in qualche modo alla mia ignoranza della lingua. La prima settimana del nostro soggiorno l'abbiamo passata in un albergo vicino al mare. Era una misura necessaria, come ci hanno detto, per l'ambientamento. In questa settimana ho imparato un pò la lingua e anche se non ero in grado di conversare liberamente in italiano, perlomeno già capivo un pò di quello che mi dicevano.

Dopo una settimana siamo arrivati nella città di Reggio Emilia e le successive 4 settimane io le ho passate nella meravigliosa famiglia Zaffanella. Sono persone molto affettuose e disponibili, è un'ottima famiglia ed io sono loro molto grato per il tempo passato in casa loro.

Ma  ora vorrei raccontare quello su cui ho maggiormente rivolto la mia attenzione. Per mia formazione mentale io sono abituato ad analizzare tutto ed ecco che allora ho subito notato alcune differnze tra l'Italia e la Russia.

1. il senso civico

E non è per caso che ho scritto senso civico per primo. E' proprio a quello che ho fatto subito caso, ho notato che in qualunque posto mi trovassi, che fosse città o fuori, nemmeno una volta ho visto rifiuti lungo la strada. era molto piacevole passeggiare per le vie pulite. Questo dimostra che gli abitanti sono molto civili e ordinati. Il più grosso rifiuto che mi è capitato di vedere è stato un mozzicone di sigaretta.

2. assenza di differnza di classe.

Io vi dico che è un indicatore non secondario. In Russia m'imbatto spesso in persone che, essendo più ricche degli altri, cominciano a porre se stessi ad altezze mai viste, cioè loro ritengono che  se hanno un bell'appartamento, un'auto di prestigio e un lavoro ben pagato hanno il diritto di guardare gli altri "dall'alto in basso". Personalmente io ritengo che non conta cosa sei tu, direttore o semplice lavoratore, e che viaggi su una grossa auto quando gli altri vanno in autobus, questo non ti dà il diritto di metterti al disopra degli altri. Ed è proprio il tipo di relazioni che ho notato in Italia. Ho visto come persone che hanno raggiunto determinati livelli parlano volentieri con una persona che lavora da semplice pizzaiolo. Anche in Russia si può vedere qualcosa del genere, ma non così spesso.

Durante la mia vacanza in Italia ho visitato alcuni bei posti. Per esempio nel 2005 sono stato sul Lago di Garda e ho visitato il castello degli Scaligeri. Mi è piaciuto molto e mi sono rimasti tanti bei ricordi. Nel 2006 ho visitato il parco di attrazioni Gardaland, secondo me è come Disneyland, solo che è in Italia. Sono stato anche in un certo posto dove l'acqua si riscalda tutto l'anno da sottoterra. Lì ci sono diverse sorgenti termali ciascuna in una grotta diversa e con diversa temperatura dell'acqua. Nel 2007 ho visitato un lago che si trova in montagna ad un'altitudine di oltre 1000 metri e che è circondato da monti da tutte le parti. L'unico passo è quello dal quale passasno gli autoveicoli.

Certo che ho visitato molti altri posti e monumenti, sono stato ad una festa del paese dove vivevo, nell'Aquapark, nel Tarzanpark, che si trova in una zona boscosa vicino ai monti, ma questi 4 posti che ho avuto la fortuna di visitare sono quelli che ricordo più di tutto.

Naturalmente potrei raccontare ancora molto di quello che mi è piaciuto. E certo che ci sono stati anche momenti quando qualcosa non mi è piaciuto. C'è stato ad esempio un caso in cui non mi hanno proprio accolto per il solo motivo che ero russo. Ma è stato un caso unico.

A conclusione dell'articolo vorrei dire un grandissimo grazie all'organizzazione MilleSoli per il mio viaggio in Italia, così come vorrei ringraziare la famiglia Zaffanella per aver acconsentito ad accogliermi presso di sè durante il mio soggiorno all'estero. Vorrei mandare un saluto a questa famiglia e dire loro che non dimenticherò mai quello che hanno fatto per me. Sono state le più belle vacanze che abbia mai passato in vita mia.

Adesso ho 22 anni, continuo a vivere nella città di Aleksin. Ho una ragazza, ci amiamo, e abbiamo una bambina che si chiama Sofia, ha due anni e va già all'asilo.

Ognuno di noi ha un sogno...io spero di poter un giorno venire ancora una volta in Italia, ma questa volta verrò con la moglie e la figlia e mostrerò loro quelle bellezze e attrazioni turistiche che io stesso ho visto un tempo e sarò molto contento di questo.

Николай Малюк

Nikolaj Maliuk

 

 

_____________________________________________________________________________

 

 

 


 

----------------

VORREMMO RINGRAZIARE DAR VOCE CHE CI AIUTA OGNI VOLTA CHE NE ABBIAMO BISOGNO E VORREMMO FARLA CONOSCERE DI PIU' A CHIUNQUE.

PER QUESTO MOTIVO INVITIAMO TUTTI AD ABBONARSI:

DarVoce Informa non è il bollettino di DarVoce: è molto di più, è uno strumento capace di dare voce a tutti. In effetti, molte associazioni lo utilizzano anche per presentarsi e per dare un volto al volontariato a Reggio Emilia. Le associazioni di volontariato e le cooperative sociali lo ricevono gratuitamente presso le proprie sedi legali, ma il giornale sussiste grazie agli abbonamenti dei privati. Senza di essi, la voce del volontariato rischia di morire.

--------  ---------------   --------------------------

ringraziamo la banca del tempo di Bibbiano e in particolare Olga per aver accettato di insegnare gratuitamente l'italiano al gruppo russo durante la loro permanenza in Italia.

-----

IL  5x1000 in questi anni è stato molto prezioso per la ns. associazione

RINGRAZIAMO TUTTI QUELLI CHE GIA' CI HANNO SCELTO

e ricordiamo a tutti che la ns. P.IVA è  91095810353

per bonifici a nostro favore il  cod. IBAN dell'Associazione  è

IT20R 05728 66390 648570567441 - causale "donazione bimbi Tula"

----

si prega di contattare l'associazione affinchè possa rilasciare regolare ricevuta che potrà essere detratta dalla dich. redditi